Continuation Bet: Strategia vincente, quando e come usarle

Tante volte si è parlato della continuation bet, di come usarla e di come essa è importante per aggiudicarsi determinati piatti o per incrementare il valore di quest’ultimi. Sempre più spesso però noto un vero abuso della continuation bet, non tanto a dimostrare forza ma sempre più spesso intesa a rubare un piatto in bluff completo.

Errore comune di tanti sprovveduti che non capiscono che effettuare una puntata molte  volte indica proprio l’opposto di forza (chi di voi non ha rubato un piatto puntando), essa viene usata sempre più a sproposito e non per lo scopo principale alla quale dovrebbe assolvere.

Prima di proseguire con la lettura, tenete bene a mente che qualora il gioco prendesse una piega inaspettata, potete sempre cambiare variante, come consigliato nel nostro articolo dedicato.

Come funziona la Continuation Bet

Voglio ricordare che la continuation bet è una puntata conseguente alla nostra azione preflop di raise, e che continua la sua azione con una successiva puntata al flop con l’obiettivo di dimostrare forza sul board sceso e con la speranza di indurre al fold l’avversario o gli avversari che ci hanno seguito nel piatto. Funziona sempre bene contro un solo avversario mentre nei family pot è davvero di scarsa efficacia poichè il piatto ormai grosso che si è generato contribuirà a far ingolosire eventuali limpers che hanno legato un qualsivoglia progetto.

Possiamo quindi affermare che la continuation bet è un’arma davvero formidabile ma che non deve essere usata fino all’eccesso, anzi essa deve essere usata con estrema parsimonia se proprio vogliamo che sia realmente efficace. Ad esempio, abbiamo rilanciato preflop da middle con ed abbiamo due limpers che chiamano il nostro raise ed il flop porta rainbow. In questo spot è molto facile supporre che almeno uno dei due limpers che parlano dopo di noi abbia un asso e la nostra continuation bet, in questo caso, potrebbe rivelarsi davvero fatale per le nostre chips in quanto è molto facile che alla nostra puntata gli avversari rispondano con un rilancio.

Ma se anche così non fosse e gli avversari, o solo uno, si limitassero semplicemente al call, sul turn come vi comportereste? Dare il check potrebbe aprire la strada ad un nostro raise successivo in caso di una puntata avversaria con i possibili rischi che ne conseguono, puntare invece potrebbe ancora costarci caro in termini di chips e subito dopo lo stesso dilemma si proporrebbe al river. Insomma la continuation bet in questo caso ci apre solo porte verso baratri assurdi piuttosto che aiutarci nella conquista del piatto. Ecco perchè dobbiamo sempre fare attenzione a cosa scende sul board.

E’ inutile andare in continuation se il board non ci è di alcun aiuto. Solo nel caso in cui abbiamo una over pair in mano allora la continuation bet diverrà davvero efficace. Altra cosa a cui prestare attenzione è la nostra immagine al tavolo e quella relativa ai nostri avversari. Se, come già detto, usiamo questa puntata troppe volte essa rivelerà esattamente il valore di ciò che abbiamo in mano e ci esporrà con frequenza ai continui raise dei giocatori più aggressivi che vorranno tastare il nostro polso per carpire informazioni sul reale valore della mano posseduta.

Di contro se al tavolo abbiamo anche una sola “calling machine” che partecipa attivamente al gioco essa potrebbe rivelare sorprese assai spiacevoli nel caso in cui leghi qualcosa che batta il nostro punto tra turn e river. Difficilmente in questo caso riusciremmo ad abbandonare il piatto e vedremo le nostre pile di chips scendere piuttosto vertiginosamente.

Il consiglio è quindi di non abusare troppo di una puntata che, se ben eseguita contro un solo giocatore, può portare un buon numero di chips con pochissimi rischi. E’ importante saper leggere il board ed i pericoli che nasconde e non disdegnate il fold se avete il sentore di qualche possibile trappola che implichi un gran dispendio di chips.

Il poker è un gioco di strategia, e uno degli strumenti più potenti a disposizione di un giocatore è la continuation bet, comunemente nota come c-bet. Tuttavia, come in ogni aspetto del poker, la chiave del successo risiede nella capacità di utilizzare questa mossa in modo intelligente e mirato. In questo articolo esploreremo i vari scenari in cui è appropriato effettuare una c-bet e le considerazioni da tenere a mente.

Image processed by CodeCarvings Piczard ### FREE Community Edition ### on 2017-02-14 11:58:17Z | http://piczard.com | http://codecarvings.com

Cos’è una Continuation Bet (C-Bet)?

La continuation bet è una mossa effettuata al flop quando il giocatore che ha inizialmente rilanciato preflop decide di mantenere l’iniziativa puntando nuovamente. Si tratta di un bluff basato sulla forza apparente della mano mostrata al preflop e sul presupposto che l’avversario potrebbe non avere migliorato al flop.

Potrebbero interessarvi anche Le migliori App di Poker [2024]

Valutare l’Avversario Prima di una C-Bet

Prima di decidere se effettuare una c-bet, è essenziale valutare il tipo di avversario che si ha di fronte. Un giocatore aggressivo potrebbe essere più incline a rilanciare, mentre uno più conservatore potrebbe piegare facilmente. La conoscenza del proprio avversario è fondamentale per decidere se la c-bet ha una buona probabilità di successo.

Cosa Rappresenta una C-Bet e Quale Valore Dovrebbe Avere?

La c-bet comunica un’immagine di forza, spesso facendo credere all’avversario che si possieda una mano migliore di quella effettiva. Il valore della puntata dovrebbe essere calibrato in base al board e alle caratteristiche dell’avversario. Trovare il giusto equilibrio è cruciale per non rivelare eccessivamente la propria strategia.

C-Bet al Turn: Un’Opzione da Considerare

Una continuation bet ritardata al turn può essere più efficace rispetto al flop, specialmente se l’avversario ha fatto check al flop. In questo caso, si potrebbe sfruttare la c-bet al turn per mettere pressione sull’avversario e indurlo a foldare.

C-Bet su una Three-Bet: Attenzione alla Situazione

Quando si riceve un call su una three-bet, la situazione cambia rispetto a una scommessa normale. La continuation bet potrebbe non essere sempre la scelta migliore, e è importante considerare la forza relativa delle mani in gioco.

C-Bet o Check con A-K su un Flop Pericoloso?

Quando si scommette con A-K da early position e il flop è J-10-5, la decisione tra c-bet e check dipende dalla quantità di fiches investite e dalla profondità dello stack. Adattare la strategia in base alla situazione è essenziale per massimizzare il valore.

Mixare le Mosse per Massimizzare il Profitto

La continuation bet è una potente arma strategica nel poker, ma la chiave è saperla utilizzare con discernimento. Adattare la strategia alla posizione, al tipo di avversario e al board è fondamentale per massimizzare il profitto e rimanere imprevedibili al tavolo. La continuation bet è una mossa che richiede attenzione e riflessione.

Contro più Caller: Ridurre la Frequenza della C-Bet

Quando si ricevono più chiamate al preflop e si è di fronte a un flop con più giocatori coinvolti, la fold equity diminuisce. In queste situazioni, è opportuno ridurre la frequenza delle continuation bet, poiché è probabile che almeno uno degli avversari faccia call. Una c-bet efficace richiede spesso la capacità di far foldare gli avversari, e quando sono in numero elevato, il rischio di essere chiamati aumenta considerevolmente.

Contro i “Calling Station”: Adeguare la Tattica

Quando si gioca contro giocatori noti come “calling station” (coloro che chiamano spesso senza una mano forte), è necessario adattare la propria tattica. Mentre la continuation bet può ancora essere efficace, è importante considerare che questi giocatori tendono a chiamare più spesso. Pertanto, è consigliabile essere più selettivi nelle situazioni in cui si decide di effettuare una c-bet contro avversari che difficilmente foldano.

Su un Board Carico di Progetti: Cautezza con la C-Bet

I flop con molti progetti, come quelli contenenti carte adatte o connesse, potrebbero non essere l’ambiente ideale per una continuation bet. Questi tipi di board offrono molte opportunità per gli avversari di migliorare la propria mano o di avere progetti in corso. In tali casi, è prudente valutare attentamente se la c-bet sia la scelta giusta, considerando il rischio di essere chiamati da avversari con progetti.

Considerare il Proprio Range Percepito: Mantenere l’Equilibrio

Un giocatore astuto terrà sempre conto del proprio range percepito. Se ci si abitua a effettuare continuation bet solo con mani forti, gli avversari potrebbero iniziare a piegare le proprie mani con più facilità. È importante mantenere un equilibrio, effettuando c-bet sia con mani forti che con mani meno evidenti, al fine di mantenere l’incertezza nell’avversario.

Fuori Posizione: Attenzione e Adattamento

Essere fuori posizione rende le decisioni più complesse. Quando si è costretti a parlare per primi al flop, è fondamentale considerare con attenzione se effettuare o meno una continuation bet. Spesso, in queste situazioni, è consigliabile essere più cauti con le c-bet e, se necessario, optare per un check-call per controllare il piatto.

La continuation bet è, senza dubbio, una delle armi più potenti nel repertorio di un giocatore di poker. Tuttavia, la saggezza nel suo utilizzo è fondamentale per evitare di diventare prevedibili e sfruttabili dagli avversari. Continuare a perfezionare e adattare la propria strategia in base alle dinamiche del tavolo è la chiave per un successo duraturo nel poker.

Esplorare il mondo delle continuation bet è un processo continuo. Se hai fame di successo al tavolo da poker, continua ad affinare la tua comprensione e a perfezionare le tue strategie. Il poker è un gioco in evoluzione, e la tua capacità di adattarti alle situazioni ti porterà a diventare un giocatore sempre più formidabile.

Le migliori Poker Room

I migliori siti di Poker in Italia

Caratteristiche:
Ricevi un bonus del 100%
fino a 500€

Effettua un deposito inserendo il codice 'STARS500'

18+ | ADM | Si applicano T&C | Gioca Responsabilmente

Caratteristiche:
BONUS Registrazione
8€ Gratis senza ricaricare

Offerta valida solo per nuovi giocatori

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica. Clicca per Probabilità vincita o per maggiori informazioni.

Caratteristiche:
Bonus Benvenuto Poker
15€ FREE + fino a 1050€ 300% primo deposito

Giocare può causare dipendenza patologica. È vietato il gioco ai minori di anni 18. Vai su: Gioco Responsabile

Caratteristiche:
Offerta di Benvenuto Poker
Bonus 100% fino a 600€ + 25€ in Ticket per SPINS

Bonus solo per nuovi clienti

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica. Visita le sezioni Gioco responsabile su giocodigitale.it e probabilità di vincita su giocodigitale.it e su aams.gov.it

Caratteristiche:
Welcome Bonus!
BONUS 1000€ SUL POKER

Eurobet ti da il benvenuto con un bonus progressivo del 100% sul primo deposito fino a 1000€

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni – può causare dipendenza. | ADM | Si applicano T&C | Gioca Responsabilmente

Caratteristiche:
Offerta di benvenuto Poker
Bonus del 100% fino a 300 € sul primo deposito

18+. Solo nuovi giocatori con denaro reale. Deposito minimo 10€. Per i dettagli e le condizioni di puntata si applicano i Termini e Condizioni generali.

Caratteristiche:
Solo per i numeri 1.
Bonus Benvenuto Poker fino a 1.111 Euro

20€ se ricarichi almeno 50€+ Fino a 1.091€ di Bonus progressivo

IL GIOCO E’ VIETATO AI MINORI E PUO’ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA

Caratteristiche:
Grandi Premi e Nuovi Tornei disponibili
Betfair Poker - Puntate, bluff e bonus

Ottieni un fun bonus di 50€ Quando scommetti 10€

+18 | ADM | Si applicano T&C | Gioca Responsabilmente