2-7 Triple Draw Poker: regolamento completo

Pubblicato da: Alessandro- il: 06-04-2013 17:34

2-7 Triple Draw Poker: regolamento completo di questa interessante ed avvincente variante del poker.

Il 2-7 Triple Draw è una variante del poker davvero molto avvincente, nel quale la mano migliore è quella che mostra il punto più basso.

La differenza rispetto al altri giochi “low”, è che gli assi sono le carte più alte mentre le scale ed i colori sono valide per determinare la mano più bassa.

È una particolare forma di draw poker con la differenza, come si intuisce dal nome, che è possibile sostituire le carte non una ma bensì tre volte.

Per determinare il giocatore in possesso della mano più bassa allo showdown, si dovrà incominciare con la carta peggiore di ogni giocatore, ovvero la carta con il valore più alto, ed andare avanti.

Ad esempio se un giocatore mostra 9, 8, 7, 4, 2 e il suo avversario 9, 8, 7, 5, 2, e nessuno dei due ha un colore, il vincitore della mano è il primo, poiché il 4 è più basso del 5.

Da tutto ciò deriva che la migliore mano possibile nel triple draw è la seguente: 7, 5, 4, 3, 2.

Non devono essere ovviamente a colore.

Nell’eventualità che tutti i giocatori in gioco mostrano una coppia, vince colui in possesso della coppia più bassa.

Da osservare che A, 2, 3, 4, 5 non è una scala, poichè l’asso è la carta più alta.

Andiamo a scoprire come giocare.

Nel 2-7 Triple Draw l’utilizzo di un dischetto chiamato “bottone” sta ad indicare il mazziere per quella mano specifica.

Come gli altri giochi di tipo draw,  vengono piazzati i bui dal giocatore alla sinistra del mazziere (small blind) e dal player successivo in senso orario (big blind).

A questo punto ad ogni giocatore vengono distribuite cinque carte coperte.

Nel corso del primo giro di puntate, il player seduto alla sinistra del big blind può decidere di passare, vedere oppure rilanciare.

Allo stesso modo si procede per tutti gli altri giocatori seduti al tavolo.

Da osservare che nelle partite Pot Limit il rilancio massimo è uguale al totale del piatto, mentre in quelle No Limit il rilancio massimo è pari a tutte le chips che un giocatore ha davanti a sé.

Dopo il primo giro di puntate si procede ad un cambio, ed ogni player seleziona le carte che vuole scartare (sempre se ne ha) cliccando sulle stesse.

È prevista la possibilità di sostituire anche tutte le carte, ed al posto delle carte scartate saranno distribuite delle nuove.

Il cambio delle carte continua per ciascun player seduto al tavolo in senso orario.

Nell’online se si clicca sul pulsante “Servito” vuol dire che non si desidera cambiare nessuna carta.

Si procede quindi al secondo giro di puntate, con il primo player alla sinistra del dealer, se non è passato, che sarà il primo a parlare, e si prosegue in senso orario fino a quando non si completa il giro.

Dopo le puntate, i player ancora attivi nella mano sostituiscono le carte una seconda volta, seguendo lo stesso iter spiegato in precedenza.

Si passa quindi ad terzo giro di puntate, con sempre il primo giocatore alla sinistra del mazziere, ancora attivo nella mano, che è colui che agirà per primo.

Si procede quindi al terzo e ultimo cambio di carte, a cui segue un altro giro di puntate.

Si arriva allo showdown, ed il player che mostra la migliore mano low 2-7 si aggiudica il piatto.

Se due giocatori presentano la stessa mano vincente, il piatto viene equamente diviso tra loro in parti uguali, con i semi delle carte che non presentano alcuna rilevanza.

Il 2-7 Triple Draw è possibile giocarlo nelle varianti Fixed Limit, Pot Limit e No Limit.

2-7 Triple Draw Limit

Nel 2-7 Triple Draw Limit la struttura delle puntate è prestabilita, e  le puntate ed i rilanci sono sempre di importo corrispondente al grande buio.

2-7 Triple Draw Pot Limit

La puntata minima nel Pot Limit 2-7 Triple Draw è uguale al big blind, ed i players hanno la possibilità di puntare fino al massimo contenuto nel piatto.

Il rilancio minimo nel 2-7 Triple Draw Pot Limit non deve essere inferiore alla precedente puntata o rilancio del medesimo giro di puntate.

Il rilancio massimo è pari al piatto, ovvero al totale delle chips presenti nel piatto con l’aggiunta dell’importo che il giocatore che vuole rilanciare, deve coprire, se nello stesso giro vi è stata una puntata.

Il Pot Limit 2-7 Triple Draw, non prevede un limite per quanto concerne il numero di rilanci possibili.

2-7 Triple Draw No Limit

La puntata minima nel No Limit 2-7 Triple Draw è uguale al grande buio, mentre la massima è uguale al totale della posta di ognuno.

Il rilancio minimo nel No Limit 2-7 Triple Draw non deve essere inferiore alla precedente puntata o rilancio del medesimo giro di puntate.

Il rilancio massimo è pari al totale della posta in gioco.

Anche nel No Limit 2-7 Triple Draw non è previsto un limite al numero di rilanci possibili.

# SITO DI POKER VALUTAZIONE IT BONUS COMPATIBILE CON GIOCA A POKER!

Il Gioco è Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Può Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

aams