>WSOP 2008: evento 40 – John Phan vince il suo secondo braccialetto

Pubblicato da: staff- il: 25-06-2008 10:33 Aggiornato il: 31-12-2015 10:24

>Si è concluso l’evento 40, torneo di Deuce to Seven – Three Draw dal buy-in di 2.500$ con in gara 238 giocatori. A trionfare su tutti, dopo solo una settimana di distanza dal suo primo braccialetto, è stato John Phan che prende un premio di 151.911$ per la sua vittoria.
Runner Up è stato Shunjiro Uchita, il quale fino all’ultima carta ha lottato strenuamente per ottenere la supremazia al tavolo che ha dovuto cedere a causa di alcune mani poco fortunate. Uchita per il suo secondo posto guadagna un premio di 95.765$.

Ma vediamo come si sono svolte le eliminazione del tavolo finale che ricordiamo era così composto:

Seat 1: Ben Ponzio – 113.000
Seat 2: Shun Uchida – 200.000
Seat 3: David Sklansky – 78.000
Seat 4: Gioi Luong – 291.000
Seat 5: Robert Mizrachi – 215.000
Seat 6: John Phan – 294.000

Il primo ad uscire è David Sklansky, giunto al tavolo finale con lo stack minore tra i vari giocatori. Dopo aver foldato una mano contro tre altri giocatori, dove aveva investito buona parte delle sue chips, rimane corto e si spinge in All In contro Robert Mizrachi. Al primo cambio carte entrambi contendenti al piatto ne cambiano due, al secondo cambio Sklansky chiede solo una carta e Mizrachi ne cambia ancora due, al terzo draw Sklansky chiede ancora una carta mentre Mizrachi decide per lo “stand pat”. Al termine dei cambi Mizrachi mostra 8 7 5 3 2 e Sklansky 6 4 3 2 e gli rimane ancora una carta da scoprire. Solo un sette o un otto darebbero la vittoria a Sklansky ma si scopre un altro 6 per una coppia che lo manda al tappeto.
Per il suo sesto posto Sklansky vince 20,528$ ed abbandona il tavolo da gioco tra le ovazioni e gli applausi del pubblico.

Il successivo ad essere eliminato è Ben Ponzio quando decide per l’All In contro John Phan. Dopo una serie di battute scherzose portate avanti tra i due alla fine dei draw i due mostrano le carte: Phan 8 7 4 3, Ponzio 7 5 4 2. Una carta a testa da girare e per Phan viene scoperto un 2, mentre per Ponzio un 10 che lo condanna all’uscita.
Per il suo quinto posto Ponzio guadagna 28.739$.

Robert Mizrachi è eliminato al quarto posto quando si trova coinvolto insieme a Uchida e Luong nella seguente mano: Uchida rilancia, Luong chiama e Mizrachi fa lo stesso andando al primo draw dove tutti i giocatori cambiano due carte. Mizrachi, primo a parlare, punta ed entrambi i giocatori avversari chiamano. Luong e Mizrachi cambiano una carta mentre Uchida ne cambia nuovamente due. Luong punta e Mizrachi chiama per il suo All In mentre Uchida opta per il fold. Al terzo draw Luong decide per lo stand pat e Mizrachi cambia una carta. Si scoprono i punti conclusivi e Luong gira 10 6 5 4 2 e Mizrachi mostra le sue prime quattro carte: 8 6 4 2. L’ultima carta è purtroppo un J che lo condanna ad uscire. Robert esce così in quarta posizione vincendo 41.055$.

Al terzo posto termina Gioi Luong che rilancia dallo small blind, Phan contro rilancia dal big blind e Luong chiama. Luong cambia due carte e Phan opta per lo stand pat. Luong da il check e Phan lancia le chips in segno di sfida per Luong che in caso di chiamata sarebbe All In. Luong chiama e si va al secondo cambio carte: Luong stand pat e Phan, con vera sorpresa dichiara il suo bluff nel draw precedente e decide di cambiare due carte. Al terzo draw Luong ancora stand pat e Phan chiede ancora due carte. Siamo alla fine e si scoprono le carte: Luong mostra 8 7 6 5 2 e Phan scopre …. 7 6 5 4 2!!! Luong eliminato quindi dalla mano fortunata di Phan e si va all’heads up conclusivo.
Luong per il suo terzo posto guadagna 61.583$.

Gli ultimi due giocatori rimasti, John Phan e Shunjiro Uchida, si scontrano in alcuni piatti in cui Phan, con qualche mano decisamente fortunata, conquista la leadership sull’avversario passando a dominarlo letteralmente con le chips in rapporto 4 a 1.
L’ultima mano tra i due è la seguente: Phan rilancia sui bui, Uchida contro rilancia e e Phan chiama. Al primo cambio Uchida opta per due carte e Phan per tre. Uchida punta, Phan rilancia e Uchida, ormai con sole 2.000 chips davanti, rilancia per l’All In. Phan chiama e si va al secondo draw: Uchida cambia una carta e Phan decide per lo stand pat. Anche se ormai i giri di scommesse sono chiuse Phan lancia tutte le sue chips al centro del tavolo dichiarandosi All In e rivolgendosi alla folla dei suoi sostenitori che lo acclamano a gran voce. Al terzo draw Uchida cambia ancora una carta e Phan ovviamente in stand pat. Si scoprono i giochi: Phan mostra il second nut 7 6 4 3 2 e Uchida mostra sommessamente 8 7 6 5 3.
Phan conquista così il suo secondo braccialetto in una settimana di gioco, il primo vinto come ricordiamo nell’evento 29, e 151.896$ di premio. Uchida per il suo secondo posto porta a casa 95.795$.

Per oggi è tutto e vi rimandiamo a domani con le nuove news da Las Vegas per queste World Series of Poker.
Restate con noi!

# SITO DI POKER VALUTAZIONE IT BONUS COMPATIBILE CON GIOCA A POKER!