>TheV0id: chiuso il procedimento contro PokerStars

Pubblicato da: staff- il: 14-08-2008 13:02 Aggiornato il: 15-02-2017 10:03

>Forse non tutti ricorderanno ciò che successe all’indomani del Main Event delle World Championship Of Online Poker (WCOOP) dello scorso anno quando, il vincitore del torneo dal nick “TheV0id”, fu squalificato e la sua vincita di ben 1.228.330$ fu trasferita al secondo classificato, facendo scalare di una posizione molto redditizia tutti gli altri concorrenti giunti a premio. La squalifica nacque a seguito di indagini iniziate subito dopo la vittoria del torneo in seguito a voci riguardanti un possibile caso di cheating (imbroglio), ovvero insinuazioni che accusavano il vincitore di avere barato in qualche maniera.

L’account identificato di proprietà di Natalie Teltscher, moglie del giocatore londinese Mark Teltscher, vincitore del Main Event dell’European Poker Tour’s Grosvenor World Masters nel 2005 (280.000£), dell’evento da 5.000$ al Fourth Annual Five Diamond World Poker Classic un paio di mesi dopo (374.965$), e arrivato secondo al più recente EPT Barcelona Open (673.000€), fu immediatamente congelato in segutio alle prime indagini.

La signora Teltscher, ovviamente non contenta, si è immediatamente rivolta ad un tribunale dell’isola di Man in un procedimento contro la room PokerStars. Nelle varie udienze Natalie Teltscher ha sempre risposto colpo su colpo alle accuse che i legali della room le hanno mosso contro. La signora asseriva che la room non potesse dimostrare quanto addebbitatole, e cioè di aver fatto utilizzare l’account ad un altro giocatore, comportamento assolutamento vietato dal regolamento della sala da gioco. La risposta dei legali della room è stata alquanto repentina asserendo di poter dimostrare con prove quanto a lei mosso contro.

Dopo tutto ciò, nell’ultima sessione giudiziaria, Natalie Teltscher ha però ammesso di non aver mai giocato in quell’evento avendo demandato il compito ad un “agente” – violando palesemente le regole di PokerStars. L’ammissione di colpa ha immediatamente messo fine a tutto il procedimento poichè la signora ha dovuto ritirare tutte le accuse e la denuncia che aveva sporto contro la room.
Natalie Teltsher dovrà quindi contribuire al pagamento delle spese processuali, spese che inizialmente erano tutte a carico della sala da gioco online.

# SITO DI POKER VALUTAZIONE IT BONUS COMPATIBILE CON GIOCA A POKER!

Il Gioco è Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Può Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

aams