>EPT Praga: le vicissitudini del tavolo finale

Pubblicato da: staff- il: 14-12-2007 18:00 Aggiornato il: 19-06-2015 10:16

>Alle ore 15.30 esatte è stato dato lo “shuffle and deal” del tavolo finale e appena cinque minuti ecco che abbiamo già il primo eliminato. A lasciare il tavolo in nona posizione è stato Johannes Strassmann che muove All In chiamato da Mikeal Norinder. Strassmann mostra una misera coppia di due e Norinder gira una coppia di nove. Nessun aiuto per Strassmann dal board e viene eliminato portandosi a casa un premio di 39.200 euro.

Poco dopo è lo stesso Norinder a venire eliminato dal norvegese Kjiondal. Norinder muove All In su un raise di Kjondal, chiamato prontamente dal norvegese che gira AK. Norinder gira mestamente i suoi J9. Un asso che cade al turn mette fine ai sogni di gloria di Norinder che torna a casa con un premio di 63.200 euro.
Dopo il primo break della durata di un quarto d’ora è il nostro Gino Alacqua a vincere un gran piatto. Nedzib Suman rilancia sui blind e Gino, in tutta risposta, controrilancia per 210.000 chips. Suman chiama il rilancio e scende il flop portando K K 7. Immediato l’annuncio di All In di Alacqua. Suman si prende un pò di tempo, poi getta le carte nel muck annunciando il fold e Gino Alacqua si porta così a oltre 630.000 chips.
Lauttamus è invece il protagonista di due double up in rapida successione veramente spettacolari. Nel primo muove All In con AK contro l’AQ di Dagomir Palovic. Il board porta K J 7 K 3 che consegna a Lauttamus un trips vincente con il quale raddoppia il suo stack. Il secondo double up lo ottiene ai danni di Arnaud Mattern con la seguente mano: Mattern rilancia dal big blind e Lauttamus spinge tutte le sue chips nel piatto dichiarandosi All In. Mattern appare pensieroso e poco dopo chiama mostrando una coppia di dieci mentre Lauttamus mostra KQ. Il flop scende con J 9 3 che sembrano dare la vittoria a Mattern ma un beffardo K annulla le sue speranze portando avanti Lauttamus. Il river è un 3 che non aiuta nessuno e Lauttamus raddoppia nuovamente il suo stack.
Successivamente è Dagomir Palovic ad essere eliminato quando muove All In su un rilancio di Kjondal. Dopo un paio di minuti di attenta riflessione Kjondal chiama e gira AQs che dominano l’ATs di Palovic. Allo slovacco serve un dieci sul board che purtroppo non arriva e Palovic abbandona il tavolo in settima posizione vincendo 93.600 euro.
Un paio di minuti dopo arriva l’eliminazione di Nedzib Suman da parte di Juha Lauttamus. Suman si lancia All In con AT e Lauttamus chiama velocemente con una coppia di sette. Il board porta Q J 2 Q 9, nessun aiuto quindi per Suman e coppia di sette che regge per Lauttamus che elimina così lo svedese. Suman termina al sesto posto portandosi via un premio di 119.000 euro.
Quinto posto invece per l’austriaco Markus Golser che su, un bet di 85.000 chips di Lauttamus, chiama. Il flop porta Jc 6s 5c e Golser spinge le rimanenti chips per l’All In. Lauttamus pensa qualche secondo poi chiama mostrando QsJh. Golser mostra le sue carte: K10 di fiori per un flush draw. Il turn porta un 9 a quadri che da qualche out in più a Golser ma un 7 di quadri al river annullano di colpo tutte le sue speranze di continuare il torneo e Lauttamus con la sua coppia di Jack elimina l’austriaco che viene premiato per la sua quinta posizione con un premio di 151.800 euro.
Sono le 19.45 e nuovo cambio di livello:
Blinds: 20.000/40.000
Ante: 4.000
Average Stack: 1.387.500

e questo il chip count attuale mentre i rimanenti sfidanti entrano in pausa per quindici minuti:

Juha Lauttamus – Finland – 1.806.000
Kristian Kjondal – Norway – 1.070.000
Gino Alacqua – Italy – 1.073.000
Arnaud Mattern – France – 1.566.000

Restate sintonizzati per il prosieguo del torneo, torniamo subito!

# SITO DI POKER VALUTAZIONE IT BONUS COMPATIBILE CON GIOCA A POKER!

Il Gioco è Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Può Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

aams