>EPT Copenhagen: italiani in gara veri combattenti

Pubblicato da: staff- il: 19-01-2007 1:09

>Oggi altri tre italiani in gara Dario “Ryu” Alioto, ottimo giocatore con buoni risultati alle spalle, Mirko Schiavo, alla sua prima esperienza EPT e qualificato su Pokerstars, e Guido Meacci, qualificatosi su InterPoker e anche lui alla prima esperienza EPT.
Al buon Mirko Schiavo non va tanto bene nell’estrazione dei tavoli; purtroppo gli tocca il tavolo “esplosivo” con i mastini Cloutier e co., e purtroppo esce di scena ben presto.

Fa rabbia però non essere uscito grazie ai 4 nomi illustri presenti al tavolo ma piuttosto per colpa di un perfetto sconosciuto. La mano che lo ha visto coinvolto è comunque degna di nota: il buon Mirko spilla AA da “under the gun” con ca. 11.000 in chips e decide di fare un semplice call sui blind (200), l’avversario con pari stack raise 500 e Mirko call immediato. Flop Kh 9h 8d, e Mirko punta 1.500, l’avversario raise 4.000 e Mirko risponde andando All In. L’avversario riflette e chiama mostrano K9 che gli fa chiudere una doppia coppia. Turn e river non servono a nulla e Mirko si alza dal tavolo salutando i presenti.

Poca fortuna anche per Dario Alioto il quale esce con la seguente mano: Dario, in posizione “cut off” rilancia 325 chips sui blind, il big blind raise 750 e Dario decide di chiamare. Flop 10h 7s 5d, il big blind check, Dario bet 950 chips e l’avversario in check raise di 2000. Dario chiama e scende il turn: 10s. L’avversario bet 3.000 e Dario si sping All In. L’avversario riflette e chiama mostrando AA, Dario mostra i suoi K2 suited a picche con le speranze riposte nel river che cala pietosamente sul tavolo mostrandosi come carta nulla. AA dell’avversario che reggono e Dario Alioto lascia il tavolo. Il buon Dario ha commentato la mano specificando che spiegherà nel dettaglio le sue scelte sul prossimo numero di Card Player Italia.

Le cose vanno decisamente meglio per l’altro italiano Guido Meacci, il quale già dalle prime battute dimostra di non essere certo uno sprovveduto eliminando la tedesca Katja Thater del Team Pokerstars. Guido ha eliminato la tedesca che si è presentata al piatto con A5. Dopo il flop che si presenta con A 5 4 Katja forte della doppia coppia spinge tutte le chips dentro il piatto chiamandosi All In, Guido chiama istantaneamente mostrando 23 per la scala nut. Turn e river a nulla servono alla tedesca che si reca mestamente all’uscita della sala. Il buon Guido chiude la giornata con ben 42.400 chips che lo portano in posizione 24 nella chip count totale delle due giornate.
Dimenticavo che ieri anche un altro italiano è stato in gara e si è ben comportato. Il nostro Marco Lucidi, che ieri mi era sfuggito a causa delle notizie che arrivavano di frequente, si è ben distinto durante la prima fase terminando in quarta posizione con 69.700 chips.
Stay tuned!

# SITO DI POKER VALUTAZIONE IT BONUS COMPATIBILE CON GIOCA A POKER!