Respinto il ricorso del codacons : il poker online e’ legale

Pubblicato da: Luca M.- il: 12-08-2011 14:56 Aggiornato il: 12-08-2011 15:00

Il processo fatto ai danni del poker online e voluto dal Codacons si è definitivamente chiuso stamane ; l’associazione dei consumatori richiedeva l’inammissibilità della circolare ‘Monopoli di stato’ , la quale disciplina tutti i giochi di abilità eseguiti sul web.

La sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio si è chiusa giudicando inammissibile ed irricevibile il ricorso del Codacons circa la disciplina dei giochi gambling online – tra cui appunto il poker – precedentemente concessa dalla AAMS nel 2008.

Sia il Consiglio di Stato che il TAR del Lazio, comunque, avevano già espresso il loro netto parere a riguardo già dal 2008, contestando il loro pensiero sfavorevole circa il ricorso attuato proprio dall’associazione a tutela dei consumatori (codacons). Il Consiglio di Stato aveva infatti dichiarato che ‘l’idoneità delle misure da predisporsi al fine di proteggere l’utenza dai rischi morali e sociali connessi alla modalità di gioco oggetto di regolazione sono rimesse alla valutazione dell’Amministrazione’

Dopo tre anni si è finalmente giunti ad una conclusione che prevede la definitiva ed incontestabile respinta del ricorso, presentato con scadenza di termini, considerando i 60 giorni di tempo messi a disposizione a partire dal giorno della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto. E’ stato inoltre stabilito dal TAR che nel testo presentato dal codacons non vi sarebbe alcuna irragionevolezza o incompatibilità rispetto alla fonte primaria.

In via definitiva – e oserei dire finalmente – il poker online puo’ essere considerato un normale gioco di abilità, in assoluta sintonia con le leggi del nostro stato , dunque pienamente legale.

# SITO DI POKER VALUTAZIONE IT BONUS COMPATIBILE CON GIOCA A POKER!